IL TUO UDITO È DELICATO, PRENDITENE CURA

Seconda parte della guida con le avvertenze e i consigli utili a cura di Cisas

Qualche giorno fa abbiamo pubblicato la prima parte di questa guida con una serie di consigli utili su come prendersi cura del proprio udito. Se l’hai persa puoi rileggerla qui. Oggi proseguiamo con la seconda parte. Buona lettura!

COSA FARE IN CASO DI TAPPO DI CERUME

Nella vita di una persona ritrovarsi con un tappo di cerume è un evento abbastanza probabile. E assai fastidioso. In farmacia si trovano molti rimedi, ma nel caso che il tappo non se ne vada il nostro suggerimento è di consultare il medico di famiglia o uno specialista. Le soluzioni “fai da te” rischiano infatti di essere dannose, vista la zona molto delicata con cui si ha a che fare.

SITUAZIONI ESTREME

Ci sono situazioni più estreme, ad esempio su un aereo o durante un’immersione in mare, in cui le nostre orecchie vivono una situazione di stress per via degli sbalzi di pressione cui sono sottoposte. Sull’aereo il dolore, o l’eventuale tappo, sono di solito di breve durata. Possono essere d’aiuto dei tappi, ma anche alcuni semplici accorgimenti come deglutire spesso, masticare una gomma o una caramella in fase di decollo e atterraggio e bere piccoli sorsi d’acqua. Riguardo alle immersioni, i sub sanno bene quali comportamenti adottare, a partire da una corretta compensazione. Sono tutte informazioni che verranno fornite durante i corsi obbligatori per l’acquisizione del brevetto.

ATTENTI, MUSICISTI!

Se c’è una professione – ma anche un hobby – particolarmente a rischio, è quella del musicista. I musicisti infatti si trovano costantemente circondati da musica a volume molto elevato, sia durante le prove che nel corso dei concerti. Tanti sono gli esempi di star affette da sordità, anche prematura. È un problema che va al di là dei generi, ne hanno sofferto sia Eric Clapton che Beethoven. Il rapper Caparezza ha addirittura dedicato una canzone all’acufene che lo tormentava. Per chi fa musica, il nostro consiglio è di utilizzare fin da giovane gli appositi tappi, o comunque degli strumenti audio-protettori.

INVECCHIAMENTO FISIOLOGICO

Infine, è importante notare che anche le orecchie e l’udito, al pari degli altri organi e delle funzioni vitali del nostro corpo, sono sottoposti al normale invecchiamento. E invecchiando rendono meno. Per questo, superata una certa età, o comunque in caso di avvisaglie di calo dell’udito, è importante effettuare un controllo. Il Test dell’udito si può fare presso tutti i centri Cisas. È rapido, gratuito e indolore e in base ai risultati ottenuti il nostro personale specializzato saprà consigliarti al meglio. Per qualunque dubbio, o per prenotare il tuo Test, chiamaci allo 0810511500 o vieni a trovarci in uno dei nostri centri. Ti aspettiamo!

AFFIDATI AGLI ESPERTI

Per qualunque dubbio o domanda, i nostri audioprotesisti sono a tua disposizione. Offriamo consulenze gratuite e senza impegno. Per saperne di più puoi chiamarci allo 0810511500 o venire a trovarci in uno dei nostri centri per l’udito a Napoli e Aversa. Ti aspettiamo! E tra pochi giorni potrai leggere, sempre su questo blog, la seconda parte della guida su come prendersi cura del proprio udito.

RITORNA A SENTIRE BENE

Se pensi che il tuo udito o quello di un tuo caro siano in calo, contattaci. Gli esperti dell’udito Cisas sono a tua disposizione. Presso i nostri Centri a Napoli e Aversa troverai tecnologie all’avanguardia, apparecchi acustici invisibili e ricaricabili e soluzioni per gli acufeni.